Tag » Goethe

Il Professor Benigni e i professori

Dice: “Se tutti i professori spiegassero le cose come le spiega Benigni….”
A mio avviso ce ne sono tanti che le spiegano anche meglio, come sicuramente ce ne sono altrettanti che le spiegano peggio, ma il punto è la distanza siderale tra i 1.500 euro al mese di chi spiega il Codice di Hammurabi e il milione all’ora di chi spiega Dieci Comandamenti, l’abisso (di soldi e riconoscimento sociale) che separa le persone alle quali affidiamo la formazione dei nostri figli e chi intrattiene il pubblico televisivo con colti e brillanti ammiccamenti alla pigrizia intellettuale e al conformismo. 124 altre parole

Articoli

The Master and the Slave: Lukács, Bakhtin, and the Ideas of their Time

This book is a comparative study in the history of ideas. It is an innovative examination of the intellectual background, affiliations and contexts of two major twentieth-century thinkers and an historical interpretation of their work in aesthetics, cultural theory, literary history, and philosophy. 167 altre parole

Bibliografia Su Lukács

Lukacs Reads Goethe: From Aestheticism to Stalinism

Long recognized as one of the foremost literary critics of the twentieth century, the Hungarian-born Georg Lukacs (1885-1971) shocked many by turning to Marxism in 1918. 249 altre parole

Bibliografia Su Lukács

Brahms - Gesang der Parzen

Johannes Brahms – Gesang der Parzen (Canto delle Parche) per coro e orchestra, op. 89

Il destino, tema che ha sempre affascinato Brahms, è spesso presente nelle sue opere con carattere di rassegnazione e di accettazione, consolante nel Requiem Tedesco, desolante e senza alcuna risoluzione in Gesang der Parzen, ultimo lavoro concepito per grande organico vocale, compendio dei tumulti e delle tensioni che lo hanno come uomo e come artista. 492 altre parole

Classica

I tormenti del giovane Barwuah, un Balotelli goethiano?

Non desidero parlarvi del giovane Werther:

http://it.wikipedia.org/wiki/I_dolori_del_giovane_Werther

Vedete, anche il giovane (e sempre meno giovane) milliardario Mario Barwuah, diventato “Balotelli” a 18 anni quando prese il cognome della famiglia di ebrei italiani che l’ha adottato, ha i suoi “tormenti”: 319 altre parole

I Miagolatori Di Via San Gallo

Senza Fretta

“Come raggiungere un traguardo? Senza fretta ma senza sosta”

Cit. Goethe

PILLOLE

Le affinità elettive @ Teatro Libero

Ha (ri)debuttato ieri al Teatro Libero Le affinità elettive del Circolo Bergman, sul testo di Sarah Charcos (che ha curato anche le luci) e per la regia di… 437 altre parole

Milano