Tag » Francesca Mazzucato

Mendelssohn taste

    "" Paris, December 19th, 1831.

     Dear Father,

Receive my hearty thanks for your letter of the 7th. Though I do
not quite apprehend your meaning on some points, and also may
differ from you, still I have no doubt that this will come all
right when we talk things over together, especially if you permit
me, as you have always hitherto done, to express my opinion in a
straight-forward manner. 1.367 altre parole
Errant Editions

Fra le opere di Santiago Calatrava in compagnia di Benjamin #1

Calatrava è un protagonista assoluto del nostro tempo, affascinante, controverso, magnetico. I suoi progetti maestosi e sorprendenti traggono suggerimenti dalla natura e ispirazione dal funzionamento del corpo umano. 2.013 altre parole

Small Digital Publisher

Paesaggi/Landscapes di Angelo Ricci

Paesaggi/Landscapes

Caruggi di una Genova postbellica che ricordano l’Italo Calvino de Il sentiero dei nidi di ragno e che rimandano alla Grasse definitiva di un Prokosh che si cela nell’entroterra di un midì francese che restituisce la carnalità marsigliese delle donne di Jean-Claude Izzo. 417 altre parole

Small Digital Publisher

Social Media Landscapes. Angelo Ricci. [with some notes]

Racconti che si incrociano in un flusso infinito. Ecosistemi narrativi e narranti che riproducono incessantemente quel desiderio di storie che l’umanità da sempre porta in sé. 1.234 altre parole

Small Digital Publisher

Our magazine ( waiting for)/ Il nostro magazine ( aspettandolo)

Our magazine ( waiting for)/ Il nostro magazine ( aspettandolo)

Un magazine a tema. Un ezine. Lo immaginiamo da alcuni mesi. Adesso nasce. Questa sarà la sua casa, ma il magazine sarà in formato eBook. 69 altre parole

Errant Editions

Sangue dal sapore d'assenzio

C’erano i postumi lievi di quell’urgenza di desdierio avvolto di garza da sogno inquieto, ansimante e perduto in un’ oasi lontana dal letto, in un albergo ( la scala di un albergo, dependance isolata, hotel Ascot paghi tu, non sfuggirmi, prendimi o svendimi), sogno senza carne ma con la retina ricettiva, sogno bevuto affogando le illusioni in cerchi concentrici di notti d’assenzio.Ecco, questo colore e sapore aveva l’urgenza di desiderio del sogno l’ho definito con facilità. 167 altre parole

Francesca Mazzucato