Tag » Poésie

Organes internes

I. Bardane

J’ai un cœur de velcro

tout reste pogné dedans

Et je tombe amoureuse des garçons

juste parce qu’ils ont de jolis noms

et toi, d’une fille… 237 altre parole

Poésie

29 dicembre

Ma non potrà mai esser il suo posto.
Fuori luogo e fuori dagli schemi, un giovane incontro e tanto da raccontare.
Fragole da assaporare, cime da scalare e… 37 altre parole

Poesie

Castelli di plastica

Non provò mai nulla nella sua breve vita di donna.
Mai che un sentimento l’avesse svegliata, mai che un sentimento le avesse intorpidito le braccia e le gambe, mai che un sentimento le avesse impedito di compiere la scelta più razionale, dettata dal cervello stimolato dal problema. 122 altre parole

Poesie

L'arrivo dell'inverno

Capita ormai molto spesso che, tra una folata di vento gelido e una foglia che muore, io senta il bisogno di distaccarmi.
Staccare la spina, rifugiarmi nel letto, magari un buon libro, magari una tazza di tè alla mela o magari dolci note di una canzone cara al cuore e nient’altro. 54 altre parole

Poesie

Veleno

Le tue parole come veleno,
Il freddo in gola,
Il cuore spezzato
E i frammenti che scalfiscono i seni.
L’armonia si è rotta,
Suona il flauto del barbone, 32 altre parole

Poesie

Che

Che due più due può anche non far quattro; che la fortuna aiuta gli audaci ma tentar sempre non nuoce, nuoce sprecare la propria fortuna in futili pretese; che l’arroganza solletica i testicoli maschili; che non ho mai amato nessuno all’infuori di me stessa nella mia bolla; che vorrei esser amata e vorrei amare incondizionatamente; che questo vestito è troppo piccolo; che il mio ombelico è grande ma mai quanto quello del mondo; che il mondo è bello se visto in due, ma chi fa da sé fa per tre; che questo libro è pesante e infonde in me un senso di sicurezza e sapere; che l’intelligenza è il cancro benigno della società; che di ignoranti pullula il mondo e le menti eccelse son in ferie; che la magia forse salva l’anima, o almeno la fa riposare per qualche attimo; che la pace non trovata è la condizione umana; che di stringente c’è solo la ferrea logica; che di maniche larghe la vita non è; che se guardi bene son addirittura peggio di te; che non mi affeziono e che mi stufo in fretta; che un addio detto in silenzio vale più di mille parole; che il ghiaccio raccoglie il freddo silenzio e lo custodisce calorosamente come un tenero amante; che il fuoco forgiò le mie unghie; che tra noi è finita da tempo ormai; che vidi un barlume di speranza ma poi la tua arroganza soffiò sopra quella rossa candela e la spense velocemente; che nessuno ti regala niente e che il prezzo da pagare è sempre alto; che la posta in gioco la decidi solo se partecipi; che chi si astiene ha già perso in partenza; che chi non vive è morto dentro; che la luce in fondo al tunnel l’abbiamo vista tutti e gli inetti che l’hanno raggiunta si son innalzati o si son suicidati; che questa pazzia mi sta uccidendo e che il mio corpo si ritorce sotto il peso della coscienza; che il sesso è un brutto affare; che un rapporto sessuale per una donna è un trauma, e allora lasciatemi traumatizzata per sempre tra queste lenzuola nere; che la passione la spegne un dolce amante e la accende la violenza; che quei muscoli son la tua incoerenza; che il male inflitto ad estranei si ritorce contro te; che il karma non c’entra; che è la coscienza che di notte ti afferra e ti lacera le budella; che le certezze non ci sono e i problemi si sommano ai dubbi.

Poesie

Caos

Ho il torcicollo, non riesco in nessuna maniera a girare il collo a destra.
Dormo poco, ogni volta mi sveglio nel cuore della notte e rimango così per qualche ora, poi lentamente mi riaddormento quando il sole è già alto nel cielo. 197 altre parole

Poesie